site loader
site loader
Davide Cioccarelli (in arte DADDi) nasce a Roma nel 1982; informatico con la passione per la musica, trascorre un’adolescenza turbolenta tra le strade del suo quartiere.
Suo padre lascia la famiglia quando ha otto anni e la madre, dovendo lavorare duramente per poter vivere non riesce uno sguardo dietro all’irruenza e alla sua gran voglia di riscatto. I ragazzi sono un vero e proprio gruppo; con loro più volte infrange le regole inseguendo sempre l’obiettivo di tirarsi fuori dalla vita di borgata che gli sta stretta. Muove i primi passi nella musica nella Roma dei primi anni 2000; ma irrequieto e curioso di conoscere diverse esperienze musicali in un ottica multietnica, si trasferisce per un periodo in Medio Oriente e inizia un frequentare beat-maker locali, affascinato dalla loro cultura artistica.
Alla fine del 2014, dopo varie esperienze, torna a Roma e inizia a scrivere la sua vita, tra alti e bassi, è una ricerca il giusto equilibrio per far diventare la sua passione una poesia. È un DADDi alla ricerca, del tormentone ma anche della contemporaneità, del suono moderno e della positività quello che fuori dal progetto DADDi 2.0, un set di inediti del rapper di Roma. Si tratta di un passo decisivo e che probabilmente segnerà il destino di Davide Cioccarelli; è praticamente un ovvietà innegabile visto che dopo la pubblicazione nel 2016 di DADDi vs. Tutti, DADDi è tornato in studio.

Oggi

Oggi DADDi riparte cantando “Uomini Di Mare” e nella prossima uscita “Re Della Foresta” decanta il suo percorso d’ascolto analizzando consapevolmente la sua situazione artistica. Questo percorso è prodotto da Luca D’Angelo che è una garanzia per elettro-pop-rap; il tutto, infatti, ha il chiarissimo obiettivo di ri-cercare la sonorità melodica e ritmica in ogni singolo mondo. Più di tutti, il mondo di DADDi di sentimenti, di denuncia sociale, di pubblico a volte esplicito, fino alla fine con il sorriso, di sano e puro divertimento e di portata alla portata di tutti nel quotidiano: un rap-pop.
Ormai in Italia è palesemente più pop e l’assoluta tonalità nei ritornelli melodici, per questo DADDi in questo anno è riuscito anche a questo, infatti tutti i ritornelli sono cantati dallo stesso che rinuncia così a cercare voci melodiche da inserire nelle tracce. Questo è l’obbiettivo, creare musica in cui si trova ancora il sorriso un caratterizzare il tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.