site loader
site loader
aprile 20, 2019 N’to Stina

N’to Stina

Antonio Santi inizia a scrivere e comporre testi delle sue canzoni assumendo  lo pseudonimo di N’to Stina (anagramma di Antonio Santi).

Nel 2007 all’Istituto d’arte di Sansepolcro Francesco Laurenti con il quale inizia una profonda amicizia dettata da varie passione in comune. Nell’agosto 2012 grazie a un’idea di Francesco Laurenti, a due membri i Suppengreppo decidendo di suonare in acuto cover e pezzi propri.

Il 24 agosto del 2012 registra il video di Knockin’on Heavens Doors che riscuote un pò di successo a livello locale su YouTube. “Acoustic Hardcore” è il primo del demo ufficiale auto prodotto rilasciato nel dicembre 2012.

Il 28 dicembre 2012 N’to Stina apre il concerto degli affreschi Pipinoso fuori dal Teatro di Anghiari. Il 26 gennaio 2013  N’to Stina partecipa al concorso “Suono Dunque Sono” di Arezzo Factory e riceve molti apprezzamenti.

A marzo Antonio Santi sotto il nome di Suppengreppo partecipa al concorso “Musica Senza Frontiere”  al St.Mary Live di Lama (PG). Il pubblico inaspettatamente aumenta e finisce nel finale e così il 19 maggio vincono il concorso i WBB e N’to Stina si aggiudica la seconda posizione a pari merito con i Manu & The Street Band. Il 12 ottobre 2013 N ‘ a Stina è ospite speciale alla presentazione di Tutto Contro, nuovo album dei Manovalanza e canta “Fuoco alle Micce”.

Il 28 ottobre esce l’EP “Amore e Odio” in download gratuito sulla pagina Facebook ufficiale del cantante biturgense. Il 17 maggio 2014 esce “Fuori Dal Gruppo” il primo album auto prodotto, il 27 luglio 2015 esce l’album “N’to Stina Sing The Blues”scaricabile da Mediafire.

Dopo un tour e un concerto al Compass Rose di Sansepolcro partecipa al talent show “Il Jack”  venendo però eliminato al secondo il ballottaggio.

Il 15 novembre 2016 esce “Forever Single”, primo brano in lingua inglese del cantautore biturgense.

Il 17 novembre 2017 esce “Tempi Duri” secondo album di N’to Stina composto da undici tracce che si divide in canzoni d’amore, personali e  che criticano la scena musicale italiana.

aprile 17, 2019 Enzo D’Andrea

Enzo D’Andrea

Enzo D’Andrea , (KENZO ROCK) e’ un Musicista Italiano , nato a Potenza ma cresciuto tra la Spagna e L’Inghilterra. All’estero  ha trovato spazio nella scena Musicale Rock. Gli ascolti sin da ragazzino dal Rock Classico , Led Zeppelin , Creedence, Deep Purple , e la fusione con Il rock degli anni 90 Soundgarden , Pearl Jam , Stone Temple Pilots hanno forgiato lo stile Musicale di KENZO ROCK con Un Rock Grunge Moderno con tocchi Classic Rock .

Enzo D’Andrea all’età di 10 anni ha cominciato gli studi Musicali alla chitarra , Percussioni e Canto , per poi perfezionare e personalizzare il suo stile di Canto a Madrid con gli studi e seguendo le orme di grandi cantanti del Rock. Forma la sua prima rock Band a Madrid , ( THE KRANKS ) tra amici , per poi fare le cose sul serio con i ( THE GLASS CIRCUS ) con un Album Alternative Rock , dopo la separazione non ha perso tempo ed ha formato immediatamente i ( NATIONLESS ) e dopo un anno di attivita’ Live ed un Single (OPEN THE WINE & I HOPE SOME DAY ) Volano a Londra per 5 anni di attivita’ su maggiorparte dei Palchi Inglesi come 229 LONDON , 02 ACADEMY , NAMBUCCA HEINEKEN , THE GOOD SHIP , UNDERWORLD Etc.. KENZO ROCK Continua il suo viaggio nella musica in piena attivita’ con il nuovo Album E.P. NO WAY BACK , DI KENZO ROCK BAND .

aprile 17, 2019 Pietro Panetta

Pietro Panetta

Pietro Panetta, il Peter, nasce a Locri il 16 Aprile del ’79 e all’età di 3 anni si trasferisce con la famiglia in Lombardia. Appassionato di musica fin da giovane età, muove i primi passi come Dj suonando in alcuni locali della sua zona e componendo brani techno con il suo primo campionatore AKAI S01. Contemporaneamente si appassiona alla pittura e alla fotografia. Verso la metà degli anni ’90 inizia ad apprezzare le sonorità rock e metal e durante un evento scopre la musica dei Nirvana. Saranno proprio le canzoni di Cobain che lo spingeranno a voler imparare a suonare la chitarra, strumento che non abbandonerà nel corso degli anni.

Inizia così il periodo da autodidatta, delle band in cantina, dei contrasti ma anche delle prime canzoni. Cercando uno sfogo per esprimere la propria creatività, frequenta la scuola di web design e grafica pubblicitaria e conclusi gli studi apre un’agenzia pubblicitaria e di organizzazione eventi. Questa agenzia gli permetterà, nel corso degli anni, di venire a contatto con molti artisti operanti nello scenario della nightlife nel territorio del Lago di Garda.

Proprio in questa occasione inizia la collaborazione con la Sound Management Corporation, etichetta discografica con la quale incide tra il 2014 e il 2016 alcuni singoli, Aprile, Siamo Noi e La Patata. Nello stesso periodo mi viene affidata la conduzione della Dance Chart, una delle novità della stagione 2015/16 del Salotto di Feelthe90 di Roby Laville. Una trasmissione fruibile sia nel format televisivo che in quello radiofonico. Pietro si era precedentemente fatto notare all’interno del Salotto partecipando al Music Free e  al Video Contest, del quale si aggiudica la terza posizione.

Ha inoltre scritto la nuova sigla del programma riprendendo una delle sue canzoni. A partire dalla stagione 2016/17 lo troviamo alla conduzione di Dance 4 You al fianco di dj Ave, format radiofonico di Radio Live Music. Nel Dicembre 2017 finisce di incidere negli Studio Nost di Vobarno (BS) il suo album di debutto, ZERO IN CONDOTTA. L’album viene lanciato in distribuzione digitale nel Giugno 2018 tramite l’etichetta Just in Record.

 

Pietro Panetta